2 Responses

  1. Luigi Piscetta
    Luigi Piscetta at |

    Ciao Simone,
    ho letto attentamente sia l’articolo che il tuo commento, ma non sono molto convinto dell’esistenza del fenomeno. Peraltro non vengono spiegate le dinamiche economiche per le quali l’aumento delle esportazioni dovrebbe essere correlato all’aumento della disoccupazione.
    Mi sembra uno di quei casi di falsa associazione: se in un dato periodo aumentano sia il consumo di caffè che i reati contro la persona, affermare che il primo fenomeno porti al secondo mi sembra quanto meno un po’ azzardato, anche se potrei trovare delle argomentazioni verosimili.
    Forse basta pensare a PIL + M = C + I + E .
    Pil (e quindi occupazione) a sinistra sono diminuiti nonostante un incremento delle Esportazioni a destra? Semplicemente i Consumi, sia privati che pubblici, e gli Investimenti sono diminuiti in maniera maggiore dell’aumento delle Esportazioni.
    Non capisco inoltre cosa signica che “le risorse ottenute grazie alle esportazioni vengono reinvestite ad esclusivo beneficio del settore export”. Se il settore export viene prodotto internamente, i benefici per Pil e occupazione ci sono comunque.
    E’ vero invece che ci sono fenomeni che riguardano in modo simile i Paesi più deboli dell’Unione monetaria, l’aumento relativo dell’export è uno, l’aumento della disoccupazione è un altro: su questo ci sarebbe molto da discutere, sperando che qualcuno abbia delle soluzioni.

Lascia un commento