Alex Coghe, street photographer: la strada come teatro di innumerevoli scatti

<< Scrivere non mi ha salvato la vita […] ma ha continuato a fare quello che aveva sempre fatto: rendere la mia esistenza un luogo più luminoso e più piacevole >>. (Stephen King)

Fotografo di strada, mente creativa e instancabile, si presenta ai lettori di Propost@Lavoro, descrivendo i luoghi, gli incontri, e i diversi progetti che hanno trasformato la passione per la fotografia in un obiettivo concreto per la sua vita professionale.

Mi chiamo Alessio Coghe, anche se molti mi chiamano Alex. Sono nato a Roma ma da giugno del 2010 risiedo a Città del Messico dove vivo con mia moglie, messicana. Essenzialmente sono un fotografo di strada.
Al Messico devo moltissimo, soprattutto la mia maturità professionale, e  se oggi posso definirmi un fotografo professionista il merito, in parte, è  proprio di questo incantevole  paese.

FOTOGRAFIA E’ PASSIONE E PREPARAZIONE

Ho frequentato un corso privato, a Roma,  dove il docente era un fotografo paesaggista,  ma la vera maestra è stata la strada. Per questo mi ritengo un autodidatta.

 Ma non credete a chi vi racconta che non bisogna studiare. Soprattutto nell’era del digitale, c’è la convinzione del tutto errata che fare fotografia sia un lavoro semplice e che non implica una preparazione così approfondita. Io leggo molto sia di tecnica che di cultura fotografica e mi confronto anche con tanti fotografi pro experienced e amatori. Da tutto e tutti c’è sempre da imparare.

Tutta la  mia giornata è dedicata completamente alla fotografia. Se non ho sessioni fotografiche, la mia attività lavorativa si svolge prevalentemente al computer.
In Messico lavoro come fotografo freelance. Alla fine del 2011 ho lanciato i miei street photography workshops. Li realizzo attraverso skype sia in italiano che spagnolo, ma chi si trova sul territorio messicano può partecipare anche alle lezioni per le strade del centro di Città del Messico.
Un progetto importante che prevede la realizzazione di una scuola di fotografia, in uno spazio che si trasformerà anche nella galleria dove realizzare mostre e incontri, con particolare attenzione e riferimento alla street photography e alla fotografia di reportage.

I miei impegni sono molteplici; sono photoeditor per il  grande progetto di HYDE PARK PHOTOGRAPHY, una piattaforma e un magazine che rappresentano una vetrina internazionale per i fotografi che hanno la possibilità di accedere a servizi che nessuno al mondo, a parte noi, è in grado di offrire. Stiamo dando ai fotografi coinvolti la possibilità di guadagnare attraverso il nostro sito che raccoglie sia professionisti che experienced.
Io ne sono uno dei soci fondatori, siamo in regola con le leggi sull’editoria e registrati al tribunale di Napoli.
Collaboro inoltre ad un altro progetto chiamato “LSP”, Life as a Street Photographer, un magazine specializzato in  street photography.
Ma il mio impegno verso questa arte meravigliosa continua; scrivo articoli e realizzo interviste con i migliori fotografi del mondo e il mio blog in lingua inglese, "in 35mm…",  sta crescendo di giorno in giorno. Alcuni articoli sono stati pubblicati su "The Leica Camera Blog" e sui siti de "Il Giornale", "La Stampa".

Credo molto nella condivisione dei contenuti, per questo attraverso il mio ultimo libro e e-book “STREET PHOTOGRAPHY”, metto a disposizione dei  lettori l' esperienza maturata in questi anni sulla fotografia di strada.
Oggi sono anche amministratore di due communities sul web specializzate in questo genere, "SPC" (Street Photography Community) in lingua italiana e il forum su "LSP", in lingua inglese, nato da poco ma aperto ad una platea mondiale. Stiamo riunendo il meglio dei fotografi di strada.
Non considero nessuna delle mie attività fotografiche scollegate tra di loro. Io credo che tutto faccia parte di un progetto ben definito che è quello di farmi avanti nel settore della fotografia non solo come fotografo ma anche come propositore di contenuti.

Mi sono impegnato tanto, ho lottato affinchè la mia grande passione potesse trasformarsi nell’attività principale delle mie giornate, e le soddisfazioni sono arrivate. Di recente sono approdato ad un'agenzia fotogiornalistica specializzata in LatinAmerica, “Viso Photo”, che si occupa soprattutto di reportage e quindi assolutamente vicina per intenzioni e ambizioni alla mia fotografia.
In merito a queste vittorie personali, vorrei sottolineare l’importanza per la mia carriera professionale di alcuni sponsors che mi permettono di lavorare con alcuni indispensabili strumenti. Voglio ringraziarli pubblicamente anche attraverso Propost@Lavoro.

"AD OTTOBRE……UNA GRANDE SVOLTA PER LA MIA CARRIERA PROFESSIONALE"

Lo scorso autunno ho  partecipato allo show “You Are Here”, dedicato alla street photography. L'evento si è svolto a Los Angeles, dove io, unico italiano selezionato, ho partecipato fotografando per dieci giorni al fianco di grandi fotografi di strada, ora miei amici,  ed esponendo tre delle mie fotografie alla "Think Tank Gallery", nel cuore del Fashion District, Downtown, Los Angeles. Si è trattata di un'esperienza unica, 3 settimane incredibilmente intense,  che mi hanno dato nuovi stimoli e idee per il mio ritorno in Messico.

Poche ed intense righe ci presentano un Professionista, un esempio per i lettori di Propost@Lavoro, tenace ma soprattutto umile, attratto dalle potenzialità della fotografia, attento agli ostacoli che questo mondo riserva, e sempre pronto a nuove sfide. Con l’impegno e la passione che lo caratterizzano, è riuscito a dare una svolta al suo percorso professionale e a trasformare l’amore per la fotografia nel lavoro della sua vita.

Manuela Piccioni

LINKS:

http://alexcoghe.500px.com/

www.flickr.com/photos/alxcoghe

http://in35mm.blogspot.com/

http://spwsphotoschool.blogspot.com/

http://www.hydeparkphotography.net/

www.lspmagazine.com

Print Friendly

Lascia un commento