Cosa imparano le organizzazioni?

 

La nostra spiccata capacità di imparare è stata di notevole vantaggio per l'evoluzione della specie. Può esserlo anche quando ci organizziamo per risolvere i nostri più concreti problemi.

 

Abbiamo in precedenza visto come. quando ci organizziamo, la NIH syndrome possa impedirci di imparare e quanto ci serva sviluppare una nostra absorptive capacity. Possiamo ora soffermarci a considerare cosa imparano le organizzazioni.

 

Per dirla con Herbert A. Simon (premio Nobel per l'economia nel 1978),

 

le organizzazioni imparano

 

  • ciò che sta nella testa di chi ci lavora
  • ciò che ci incoraggiano ad imparare

 

Per questo un'organizzazione che non voglia perdere il vantaggio di imparare deve essere accogliente e non dovrebbe eccedere nel ricambio degli operatori. Quando non ci impegnamo abbastanza in questo, la memoria organizzativa decade e l'organizzazione involve.

 

I contenuti della memoria organizzativa, per costituire un effettivo vantaggio, devono costantemente differenziarsi da quelli che circolano nell'ambiente che circonda ogni organizzazione e dal quale ciascuna riceve i nuovi operatori.

 

Un ricambio saggiamente dosato ed apprezzato aumenterà lo slancio organizzativo ad imparare ed innovare. Quando il ricambio diventi frenetico, prevarrà la disorganizzazione.

 

L'articolo “Bounded Rationality and Organizational Learning” è del 1991. Trovo inutili e fuorvianti i processi alle intenzioni.  Le uniche intenzioni che ci sia davvero d'aiuto processare sono le nostre. Eppure, mi riesce difficile non notare come questo articolo sia stato scritto in anni nei quali la propaganda a favore di quei rapporti di lavoro che indeboliscono i contraenti più deboli, non conosceva ostacoli né limiti alle proprie ragioni.

 

Non è più tempo di processare intenzioni. Possiamo ormai accertare cosa sta succedendo. Dopo uno sviluppo tardivo ma vivace, stiamo arretrando. Siamo diventati un paese arretrato ed affidiamo ora le nostre speranze ad organizzazioni nascenti.

 

Impossibile di questi giorni non godere delle brillanti riuscite di alcune nostre start-up. Sapremo come sostenerne crescita e maturazione? Io credo proprio di si. Imparando s'intende.

 

I processi di involuzione organizzativa restano a lungo aperti a correzioni di rotta. Per imparare, come già in altri tempi abbiamo fatto, non è mai troppo tardi.

                                                                                                                          Gina

 

bicicletta

photo credit: adamscarroll via photopin cc

 

Herbert A. Simon, Bounded Rationality and Organizational Learning , Organization Science Vol. 2, No. 1, (1991), pp. 125-134, http://www.jstor.org/discover/10.2307/2634943

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento