2 Responses

  1. Adriano Gallea
    Adriano Gallea at |

    Buongiorno,
    ho letto il libro di Carofiglio: mi è piaciuto molto e mi ha fatto riflettere. Ho pensato al mio passato di redattore tecnico e agli sforzi per fare in modo di essere capito da chi avrebbe letto e utilizzato i miei manuali. Ricordo quante volte, per verificare la chiarezza della mia “produzione”, chiedevo a qualche collega non troppo esperto di fare materialmente ciò che io avevo spiegato e se ci riusciva significava che avevo lavorato bene, diversamente tornavo al PC e modificavo fino a quando l’obiettivo non veniva raggiunto. Poi ho cambiato mestiere, sono l’HR Manager nella stessa azienda e spesso mi capita di scrivere comunicati, accordi, talvolta procedure operative. Lo sforzo continua ad essere lo stesso: chiarezza, semplicità allo scopo di lasciare poco spazio (meglio se nullo) alle interpretazioni che scatenano infinite discussioni ed estenuanti incontri di chiarimento e rettifiche (che talvolta complicano ulteriormente le questioni). Non è facile, è certamente faticoso ma ne vale la pena. Lo si deve fare per rispetto degli altri e per evitare di stupirsi se poi le cose non vanno come si voleva.
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.