2 Responses

  1. Enrica
    Enrica at |

    Assolutamente sì all’e-mail del dopo colloquio. Non solo per ringraziare (questa è la scusa), ma per ribadire i proprio punti di forza, quelli che ci rendono adatti per il lavoro per il quale ci siamo proposti. Serve anche a farci ricordare meglio dal selezionatore, se avremo l’accortezza di riprendere nel testo qualcosa di cui si è parlato al colloquio. Terzo, far capire che siamo interessati al posto (tecnica usata dagli agenti per “chiudere la vendita”)
    Per quanto riguarda l’ansia, l’e-mail deve essere scritta con serenità, ed è ovvio che siamo interessati al posto di lavoro, altrimenti non avremmo fatto il colloquio. Fare capire che il posto ci interessa eccome, se fatto bene, non ha niente a che vedere con il sembrare disperati.

Lascia un commento