4 Responses

  1. Daniele
    Daniele at |

    Vorrei commentare questo post con una mia riflessione. Vorrei provare a capire cosa ne sarà delle vite di molti di noi (over 30) nello stato attuale in cui stiamo “vivendo”.
    Io ho 37 anni e nella mia vita lavorativa ho sempre e solo fatto il libero professionista prima come agente venditore e poi come addetto al recupero del credito. Per varie ragioni (private) ho dovuto smettere e, ad oggi, mi ritrovo divorziato, a casa dei miei genitori e disoccupato da 4 anni.
    Ho provato, e provo ogni giorno, a trovare un lavoro che mi possa mantenere e rendermi autosufficiente, distaccarmi di nuovo dai genitori e potermi ricreare una famiglia. Non sono laureato ma solo diplomato ragioniere e in possesso di un paio di specializzazioni.
    Rispondo ad ogni tipo di annuncio in cui mi rispecchio in base ai miei requisiti ma nessuno mai mi risponde. Non voglio e non posso più fare il libero professionista e mi piacerebbe trovare un lavoro con un fisso.. anche poco ma almeno “sicuro”. Ma chi mi contatta sono solo coloro che cercano agenti, rappresentanti e promoter..
    Potrei fare mille altri lavori, non sono ne scemo, ne impedito, e posso imparare in fretta la mansione che mi viene data. Ma oggi cercano solo con esperienza. E chi ha svolto solo la professione di libero professionista allora dovrà farlo per tutta la vita? E se volessi vendere in un negozio (posso farlo benissimo) perchè non posso? E allora entra in gioco l’età.. accettano solo da 18 a 29 anni. E io che ne ho 37? Che faccio? Sono vecchio? Malato? Storpio?
    Chi ha più di 30 anni è condannato a non poter lavorare… e se non sa almeno 2 lingue non può neanche emigrare. E allora? Mi ammazzo? Mi impicco o mi sparo?
    Eh no.. la pistola ha un costo che non mi posso permettere.. la corda è più economica e sporca meno dopo.
    Quindi ci sarà un grande albero di natale con appesi tutti gli over 30? Tutti impiccati perchè impotenti di fronte a questa Italia che non ti permette di lavorare e di avere una dignità che ti spetta. Che futuro ho? Anzi.. avrò mai un futuro? Io sono troppo scoraggiato e lotto ogni giorno e spero ogni giorno…. ma non so quanto potrò resistere. Non mi ascolta nessuno.. e anche se volessi non riuscirei a farmi ascoltare dai potenti che comandano.
    Scusate lo sfogo (forse in un contesto sbagliato).

  2. Daniele
    Daniele at |

    Ti ringrazio della risposta e per aver pubblicato il mio “Commento/sfogo”. Quello che hai indicato è interessante e, sicuramente, un’ottima motivazione per le aziende per assumere chi, come me, è disoccupato da tanto tempo. Ma, purtroppo, in Italia regna l’ignoranza.
    Queste agevolazioni dovrebbero essere mostrate, spiegate e fatte capire a chi deve assumere e non a me. Quando rispondo ad un annuncio di lavoro di certo non includo anche la spiegazione del perchè conviene assumermi. Inoltre, in Italia, si ha la ferma convinzione che si deve assumere per forza il “giovane” under 30, con esperienza pluriennale, laureato e conoscenza delle lingue.. anche soltanto per lavorare come operatore ecologico.
    Possono avere tutte le agevolazioni di questo mondo ma se non si parla di giovani esperti, neanche le prendono in considerazione.
    E, quelle volte che non cercano esperti, fanno fare stage e tirocini a chi si trova nell’età adatta: under 30. Se superi questa soglia non puoi più fare stage e tirocini.
    Quindi il problema rimane e la soluzione è da trovare a monte, alla foce di tutti i problemi e cioè: la mentalità italiana. Questa non può essere cambiata e lo Stato di certo non contribuisce visto che continua ad agevolare l’assunzione dei giovani dai 15 ai 29 anni. E poi mi domando: Ma se non sono neanche maggiorenni… dove prendono l’esperienza? Il lavoro minorile non è vietato?
    I giovani devono fare la gavetta come abbiamo fatto tutti ai nostri tempi. Deve essere agevolato chi, ad oggi, si ritrova oltre i 35 anni con figli, matrimoni andati bene o male, chi perde il lavoro, e chi rischia di non avere neanche una pensione in futuro.
    Ma se mi sto sbagliando puoi correggermi tranquillamente.

Lascia un commento