Cosa funziona davvero?

Non portare il tuo bisogno sul mercato, porta la tua competenza. Jim Rohn

Cosa funziona davvero? Quali sono le strategie di autopromozione piu’ efficaci? Creare un sito Internet ad hoc per attirare l’attenzione dell’azienda da cui ambisci farti assumere o una pagina che illustri candidamente e sfacciatamente le tue qualità. On line si moltiplicano le idee di giovani che cretivamente fanno self marketing! E nonostante i tempi siano piu’ duri, riescono grazie a questo a farsi assumere.

Esempi di questa nuova tendenza arrivano dagli States: Bianca Cadloni, una giovane esperta di social media, il suo obiettivo? Farsi assumere come coordinatrice delle pubbliche relazioni dal suo ristorante preferito, il Chiplote. Cosa fa quindi? Crea un sito per ottenere la giusta visibilita’, non e’ riuscita a farsi assumere dal Chiplote ma grazie al sito che aveva creato, ha ottenuto un lavoro ancora migliore, presso l’agenzia pubblicitaria Cactus.

Storia simile, quella di Alice Lee, studentessa universitaria di 20 anni, è grande fan del social fotografico Instagram e per farsi notare, crea anche lei un sito “Caro Instagram, con amore, Alice”. Ma a notarla e` invece Path, un’azienda di applicazioni per smartphone, che la nota e la assume!

Matthew Epstein, dopo aver lanciato il sito GooglePleaseHireMe.com, è stato assunto da una start-up di San Francisco, SigFig. Oltre al web c’e’ chi riscopre invece i supporti più tradizionali.

Bennet Olson, 22 anni , ha usato un tabellone pubblicitario elettronico in modo creativo. Ha fatto girare il suo CV ogni otto secondi per 24 ore. Ha attirato oltre all’attenzione mediatica anche l’interesse di un’azienda multimediale ed e’ stato assunto nel dipartimento vendite&marketing.

A Mackaly, nel Queensland, il padre di un diciottenne in cerca uno stage da cinque mesi, ha comprato uno spazio pubblicitario su un giornale locale pubblicando il seguente annuncio: “Locale. Stacanovista. Affidabile. Disperato. Non molla…” Ma la trovata più divertente e vincente della domanda d’impiego era un’altra: il genitore offriva fornitura di birra gratis per un anno al futuro datore di lavoro del figlio.

Usare strategie di auto-promozione come strumento per trovare lavoro o di business non è certo una novità. Come promuovere le tue qualità? Ormai da tempo non e’ piu’ un segreto. Un’infinita’ di coach, libri, siti e corsi si propongono di svelarci le strategie per promuovere al meglio le nostre competenze e di istruirci a vendere con successo le nostre carte professionali. Il marketing non è solo l'arte di trovare modi intelligenti per vendere quello che fai ma e’ l’abilita’ di creare autentico valore, e’ un processo diretto ad aumentare la conoscenza e a creare il desiderio per qualcosa, incluso te stesso! Il Self marketing è l’arte di promuovere sé stessi, ma da dove partire per riscoprire il proprio autentico valore e saperlo comunicare con creativita’? Per raggiungere gli obiettivi più importanti per ognuno di noi, dal successo professionale a quello personale, sociale ecc. e’ necessario individuare prima le nostre aree forti e quelle deboli, cio’ ci consente di stimarci nel nostro valore attuale e di pianifcare azioni e strumenti per migliorare nel futuro. Queste sono le basi sicure da cui partire per rispondere adeguatamente e sopratuttto in modo creativo alle sfide e alle opportunità che ci offre il mercato del lavoro.

La SWOT è uno strumento, usato in ambito aziendale, ma applicabile a qualsiasi contesto che serve a valutare i punti di forza (S- Strenght), di debolezza (W- weaknesses), le opportunità (O- Opportunities) e le minacce ( T-Threats). S & W sono fattori interni sui quali si può agire. O & T di solito sono fattori esterni fuori dal controllo personale come ad es. la concorrenza, la situazione del mercato del lavoro, fattori politici o sociali, ecc. Ad es. chiediamoci:

-Cosa so fare meglio?-Quali sono le qualita’ che mi riconoscono gli altri? -Dove incontro maggiori difficoltà? La creativita’ e’ uno stumento!! Possiamo potenziarlo: -Come utilizzare le aree di forza per sfuttare le opportunità? -Quali ostacoli possono impedire il raggiungimento dei miei obiettivi? -Quali azioni posso adottare per potenziare e comunicare i punti di forza? Cosa e’ autenticamente tuo? In che modo esprimi il tuo valore?Come ti differenzi? – Verifica quali aree ti interessa migliorare e in quali non senti motivazione nell'occupartene; trova un modo creativo di miglioramento per quelle necessarie a raggiungere ciò che desideri. Se volete essere visibili, farvi conoscere, essere apprezzati o assunti!, Il web ve ne offre la possibilità a costi pressocchè pari a zero.

Anche qui bisogna aver chiare alcune regole: 1.Creare contenuto- che mostri la vostra professionalita’ con originalita’, date consigli pratici ma includete anche video, articoli e link di blog amici, indicate le fonti da cui attingete i contenuti; il copyright di libri, gli autori etc.. Anche questa è professionalità, indica a chi vi legge che siete affidabili e corretti in cio’ che offrite. 2.Be Social – oltre al tuo sito, crea una pagina account sui maggiori social networks; twitter, Facebook … Non date l’impressione di essere un’isola solitaria senza l’interesse o la capacità di costruire rete. Se trovate qualcosa di interessante, condividetelo con i vostri lettori. Invitate altri blogger a scrivere articoli per voi e viceversa. I link possono dirottare il traffico verso altri siti ma aggiungono valore per i vostri lettori..

Miriam Vetrano

Fonti:

http://www.brw.com.au/p/blogs/fiona_smith/beers_for_careers_aq2yCvxbKReG6NtfhGNUjK

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento